IMU 2016 - Legge di stabilità 2016 – Comodato gratuito

Data:
15 Gennaio 2016
In seguito all’adozione della Legge n° 208 del 28/12/15 (Legge di  Stabilità 2016), sono state introdotte, tra l’altro, nuove norme che regolano la concessione “in uso gratuito” di immobili ai parenti in linea retta entro il primo grado (genitori-figli).
 
Nella fattispecie:
  1. viene eliminata la possibilità per i comuni di assimilare all’abitazione principale l’abitazione concessa in comodato ai parenti in linea retta entro il primo grado
  2. viene introdotta una riduzione del 50% della base imponibile IMU per le unità immobiliari – fatta eccezione  per quelle classificate nelle categorie catastali A/1, A/8, A/9 - concesse in comodato a parenti in linea retta entro il primo grado che le utilizzino come propria abitazione di residenza.
La stessa riduzione viene applicata anche alle pertinenze purché indicate nell’atto di comodato
 
Al fine di ottenere la riduzione devono essere presenti tutti i seguenti requisiti:
  • il comodante deve risiedere nello stesso Comune;
  • il comodante non deve possedere altri immobili in Italia ad eccezione della propria abitazione di residenza (nello stesso Comune), e non classificata nei gruppi catastali A/1, A/8, A/9
  • il comodato deve risultare da un contratto registrato all’Agenzia delle Entrate (costo presunto € 200,00= oltre € 16,00= per marca da bollo)
  • dovrà essere presentata una dichiarazione IMU attestante il possesso dei requisiti per godere della riduzione
L’agevolazione decorre dalla data di registrazione dell’atto.
 
L’aliquota da utilizzare per il conteggio dell’imposta sarà quella stabilita dal Comune.
L’Ufficio Tributi è a disposizione per ulteriori informazioni dal Lunedì al Venerdi dalle 8,30 alle 12,00 il Martedì e Giovedì dalle 16,00 alle 17,30 il Sabato dalle 9,00 alle 11,45 o telefonando al n° 02/90662040 - 41 - tributi@comune.mediglia.mi.it
 

Ultimo aggiornamento

Mercoledi 12 Dicembre 2019